Augusta, folle corsa del conducente di un’Alfa, sfiorata la tragedia al Lungomare Rossini

Augusta. Giovedì 31 gennaio, ore 13,30 circa, lungomare Rossini. Un’auto parcheggia regolarmente nei pressi di un rifornimento di benzina. Il conducente scende per andare in un bar posto di fronte. Deve attraversare un breve tratto. Sta per farlo quando è richiamato dalla figlia rimasta all’interno della vettura. Questione di secondi. Provvidenziali, però. Se non si fosse attardato e avesse attraversato, sarebbe certamente stato travolto da un’auto, un’Alfa Romeo bianca, che sfrecciava a folle velocità, tanto che l’autista non avrebbe fatto in tempo a fermarsi. L’uomo, per una manciata di secondi, suda freddo. Per un pelo ce l’ha fatta. Pur lieto dello scampato pericolo, lancia un insulto contro il folle velocista. Anche la figlia, che poteva essere testimone di una tragedia, rimane di sasso di fronte alla scena del folle, non ripresa, però, da nessuna telecamera, perché non esistono telecamere.
Giorgio Càsole
(foto di repertorio)

CONDIVIDI