Avolese sottrae la card reddito di cittadinanza alla convivente che lo denuncia e lo fa arrestare

Avola. Nella giornata di ieri, gli agenti del Commissariato di P.S. di Avola hanno arrestato, nella flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia, estorsione e minacce a pubblico ufficiale un avolese di 28 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine. L’uomo si è reso responsabile di continue minacce, offese e vessazioni nei confronti della propria convivente e, in particolare, si è impossessato della card del reddito di cittadinanza intestato alla donna, rendendosi responsabile del reato di estorsione.
La vittima si è recata in Commissariato per denunciare il compagno che l’ha raggiunta negli uffici della Polizia tentando di dissuaderla, con la minaccia, dal proprio intento, minacciando anche il personale di polizia.
L’avolese, che ha nominato proprio difensore di fiducia l’avvocato Natale Vaccarisi, comparirà giovedì mattina innanzi al Giudice delle indagini preliminari Salvatore Palmeri per la convalida dell’arresto operato dagli agenti del Commissariato.

CONDIVIDI