Nella casa di riposo di Canicattini Bagni positivi al Coronavirus 10 su 12 anziani e 3 operatori

Canicattini Bagni. «Quello che nessuno si augurava accadesse, dopo l’esito positivo al contagio Covid-19 di una anziana signora ospite in una casa di riposo della città, purtroppo, è accaduto. I tamponi eseguiti giovedì a tutti gli ospiti e al personale della struttura, così come avevo richiesto, hanno fatto registrare positivi al contagio ben 10 anziani su 12 ospitati e 3 operatori sui 15 presenti nella casa di riposo. Gli anziani, su disposizione dell’Asp, pur risultando asintomatici, sono stati adesso trasferiti nel Covid Center di Noto per essere meglio monitorati e seguiti, mentre gli operatori risultati positivi sono in isolamento presso le loro abitazioni. La struttura, dove rimangono ospitati i due anziani negativi al tampone, è stata interamente sanificata. Non possiamo più rischiare, esorto i cittadini a restare fermamente a casa». Così il Sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, dopo aver ricevuto questa mattina i riscontri dei tamponi degli ospiti e degli operatori della casa di riposo dove mercoledì sera un’anziana signora aveva accusato i sintomi del contagio, confermato poi dal tampone eseguito dall’Asp, e che nel pieno dell’emergenza Coronavirus si trovava ricoverata nel reparto di Geriatria dell’ospedale di Siracusa dal quale era stata dimessa sotto la responsabilità dei medici che l’hanno seguita e che ne hanno certificato la totale guarigione. A nulla, purtroppo, sono bastate le iniziative preventive adottate da subito, con scrupolo e responsabilità dalla Direzione della casa di risposo, sin dall’uscita dall’ospedale dell’anziana signora, con l’isolamento della stessa e la totale chiusura della struttura a visite esterne, a salvaguardia degli altri ospiti e del personale, seguendo le misure e le direttive di sicurezza attivate dal Sindaco Marilena Miceli e dal COC comunale all’inizio dell’emergenza Coronavirus. Di fatto l’anziana qualche giorno dopo ha accusato i sintomi e adesso si trova in gravi condizioni ricoverata nel nosocomio di Siracusa. Questa mattina, il Sindaco Miceli, presenti sino al trasferimento degli anziani anche il Presidente del Consiglio comunale, Paolo Amenta, gli Assessori e il responsabile del COC, Giuseppe Casella, ha chiesto l’immediato intervento dell’Asp di Siracusa che ha inviato presso la casa di riposo la responsabile del Dipartimento Covid, Dott.ssa Antonietta Franco, che insieme al medico di base referente della strutture, Dott.ssa Francesca Cassarino, hanno appurato lo stato di salute degli anziani ospiti, trovandoli tutti asintomatici, disponendone, comunque, il trasferimento nel Centro Covid di Noto per essere meglio seguiti. Immediata la cinturazione della struttura da parte dei Carabinieri di Canicattini Bagni e della Compagnia di Noto, assieme alla locale Polizia Municipale, per evitare eventuali contatti da parte di parenti e conoscenti. Disposti, da parte della responsabile Covid dell’Asp, nuovi tamponi per i due anziani e gli operatori risultati negativi, mentre, ricostruita la catena dei contatti con i tre dipendenti risultati positivi, è stata attivata, altresì, l’effettuazione dei tamponi anche per i loro familiari ed eventuali persone incontrate. I dati di questa mattina si aggiungono ai 4 positivi già riscontrati in città nelle scorse settimane e in via di guarigione, e a quello dell’anziana trovata positiva nei giorni scorsi. Resta alta l’attenzione a Canicattini Bagni, così come i controlli, del tutto rafforzati, al rispetto delle misure preventive per il contenimento del contagio in tutta la città, in particolare in questi giorni di festività pasquali, per cui l’obbligo, ripetuto ancora una volta dal Sindaco Miceli, è di restare a casa. Pesanti le sanzioni e le denunce per chi non rispetta i divieti.

CONDIVIDI