Ad Augusta multato fattorino che porta torte e dolci, a Lentini stop alla grigliata degli stranieri

Siracusa. Serrati controlli sono stati effettuati sulle strade di tutti i comuni della provincia aretusea, da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa per garantire il rispetto delle disposizioni vigenti nella difficile congiuntura sanitaria, ed anche nelle giornate di Pasqua e Pasquetta diverse sono state le violazioni riscontrate.
Di seguito riportiamo i casi più emblematici: – a Siracusa sono stati controllate e sanzionate diverse persone che passeggiavano lungo le vie cittadine senza alcuna giustificata motivazione. Fra queste ne sono state sanzionate alcune che intendevano godersi le festività in un luogo aperto, approfittando della bella giornata; in particolare, due soggetti sono stati trovati fuori dall’abitazione poiché, stanchi di rimanere a casa, si stavano recando a pescare; – a Priolo Gargallo, Solarino, Floridia, Villasmundo, Carlentini, Francofonte, Buccheri, Canicattini Bagni, Palazzolo Acreide e Pachino, sono stati controllati e sanzionati diversi soggetti perché sorpresi a circolare lungo le vie cittadine; alcuni di essi persino fuori dal proprio comune di residenza, senza alcuna giustificata motivazione; – a Sortino alcune persone sono state sanzionate perché si stavano recando presso le proprie seconde case; – ad Augusta sono stati controllati e sanzionati numerosi soggetti perché sorpresi a circolare lungo le vie cittadine senza alcun valido motivo; fra questi, uno che effettuava consegne di torte e dolci a domicilio in violazione degli espressi divieti; – a Lentini sono stati sanzionati alcuni soggetti originari dell’Europa dell’Est perché sorpresi sulla pubblica via ad effettuare una grigliata; – ad Avola sono stati controllati e sanzionati numerosi soggetti perché sorpresi a circolare lungo le vie cittadine asserendo di essere fuori dell’abitazione per sbrigare delle commissioni per sé o per amici; altri invece sono stati sanzionati perché sorpresi a circolare in bicicletta, al solo scopo di svagarsi; – a Rosolini sono stati controllati e sanzionati alcuni soggetti extracomunitari sorpresi a girovagare lungo le vie cittadine, asserendo di essere in giro per lavare la loro autovettura.
I Carabinieri, quotidianamente impegnati nel garantire la corretta osservanza delle misure di contenimento rammentano che è stato fatto divieto a tutti di circolare se non per “comprovate esigenze lavorative”, “assoluta urgenza” o “motivi di salute” e che le nuove disposizioni di legge prevedono per i contravventori sanzioni da € 400,00 a € 3000,00, da aumentare fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo e da raddoppiare in caso di recidiva ed evidenziano che nei prossimi giorni con l’approssimarsi delle festività pasquali l’attività di monitoraggio su strada, a tutela della salute dei cittadini, si farà sempre più incisiva.

CONDIVIDI