Decreto Legge Rilancio, Salvo Sorbello chiede risposte adeguate per le famiglie con figli

Siracusa. Il presidente provinciale del Forum delle Associazioni Familiari di Siracusa, Salvo Sorbello, interviene in merito a quanto già trapela del cosiddetto maxi Decreto Legge Rilancio, chiedendo ai nostri parlamentari di intervenire per correggere almeno alcune misure, in assenza di provvedimenti ben più corposi, indispensabili per le famiglie con figli. “Mancano purtroppo risposte adeguate per i quasi cinque milioni di genitori che hanno ripreso a lavorare; non ci sono risposte adeguate per la conciliazione lavoro-famiglia, né per le politiche familiari; tantomeno per la scuola, per gli studenti degli istituti paritari e per il problema dei dispositivi che servono ai nostri figli per seguire le lezioni a distanza.
Se da un lato è apprezzabile l’aumento del limite del bonus turismo da 325 a 500 euro, le modalità andrebbero modificate tenendo conto dei carichi familiari. Così come strutturato, l’intervento favorisce i single, le coppie e le famiglie con un figlio, penalizzando tutte le altre. Nel turismo, peraltro, le economie di scala sono ridotte e paradossalmente nulle per le famiglie con più figli. Se ho un figlio posso aggiungerlo in camera, con uno sconto. Ma se si hanno più figli, risulta infatti indispensabile prendere più camere, pagandole per intero. Da valutare con attenzione la situazione degli incapienti e le famiglie con figli e redditi bassi, spesso lo sono, con il rischio di essere escluse e discriminate dal bonus.
Sarebbe quindi indispensabile definire un importo per singolo componente, senza tetti massimi che penalizzino i nuclei numerosi e prevedere il rimborso anche per gli incapienti.
I 150mln di euro stanziati poi per i centri estivi sono certamente insufficienti e comunque i contributi andrebbero ripartiti sulla base del numero dei figli, anziché per nucleo familiare, senza limiti massimi”, conclude Salvo Sorbello.

CONDIVIDI