I Carabinieri perquisiscono il garage del presunto Unabomber e rinvengono polvere pirica e droga

Siracusa. Nella giornata scorsa, i Carabinieri della Sezione Operativa e della Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Siracusa, nel corso di specifici servizi preventivi svolti sul territorio della città, hanno denunciato C.B., 36 anni, siracusano, in quanto trovato in possesso di materiale esplodente e diversi grammi di sostanza stupefacente.
Nello specifico, a seguito di perquisizione domiciliare presso la sua abitazione, sono stati ritrovati circa 800 grammi di polvere pirica, detenuti illegalmente, senza la prescritta licenza e senza alcun giustificato motivo e, nascosti all’interno di un armadio, circa 6 grammi di cocaina e 5 gr. di marijuana. Per tali motivi, l’uomo è stato denunciato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti al fine di spaccio e detenzione illecita di materiale esplodente.
Sono in corso approfondimenti per verificare se la polvere pirica detenuta sia associabile agli ultimi eventi delittuosi in cui è stato utilizzato esplosivo verificatisi in città.
La perquisizione nel garage del 36enne è stata effettuata a seguito di una soffiata che indicava l’uomo come il novello Unabomber che ha effettuato due attentati-bomba ai danni di un 47enne arrestato per detenzione di marijuana, residente in Via Carlo Forlanini e il secondo ai danni del titolare di un’officina meccanica sita in Via Filisto.

CONDIVIDI