Lentini, resta agli arresti domiciliari il 19enne che teneva in casa 204 grammi di marijuana

Siracusa. In videoconferenza si è svolta questa mattina l’udienza di convalida dell’arresto operato, nella serata di giovedì 28 maggio, dagli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Lentini nei confronti di Rosario Scrofani, 19 anni, in quanto accusato di detenzione di sostanze stupefacenti. Il Giudice delle indagini preliminari Salvatore Palmeri ha accolto la conforme richiesta del Pubblico Ministero Tommaso Pagano e ha applicato a Rosario Scrofani la misura cautelare degli arresti domiciliari. Il difensore dell’arrestato, avvocato Irene Ferrauto, aveva proposto l’applicazione di una misura cautelare non afflittiva.
L’arresto di Rosario Scrofani è avvenuto nell’ambito di mirati servizi finalizzati alla prevenzione e al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti del Commissariato, a seguito di perquisizione domiciliare eseguita con l’ausilio del cane antidroga Ulla, hanno rinvenuto a casa del diciannovenne 204 grammi di marijuana, 10 grammi dei quali già suddivisi in dosi pronte per lo spaccio, e 2 bilancini di precisione.
Negli uffici del Commissariato di Lentini sono stati effettuati gli adempimenti di rito e, successivamente, su disposizione del Pubblico Ministero Tommaso Pagano, è stato posto agli arresti domiciliari.
Nella stessa giornata di giovedì, ma nel pomeriggio, gli agenti del Commissariato hanno beccato un ventiduenne anche lui sorpreso in possesso di sostanze stupefacenti. Ma, a differenza di Rosario Scrofani, il ventiduenne M. E., lentinese, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato alla Procura della Repubblica in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.
A seguito di perquisizione domiciliare, eseguita con l’ausilio dell’unità cinofila antidroga Ulla, i poliziotti hanno rinvenuto 7 grammi di marijuana.

CONDIVIDI