Minaccia pesantemente il Magistrato di Sorveglianza e dai domiciliari finisce in carcere

Augusta. Nella giornata di ieri, gli agenti del Commissariato di P.S. di Augusta hanno notificato ed eseguito un decreto di sospensione cautelativa della misura alternativa della detenzione domiciliare a carico di Matteo Antonio Gianino, catanese di 48 anni.
Il decreto è stato emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Siracusa in seguito a comportamenti del Gianino incompatibili con l’ulteriore esecuzione della pena in misura alternativa.
Per l’uomo, che ha minacciato pesantemente il magistrato di sorveglianza, si sono nuovamente aperte le porte della casa di reclusione di Brucoli.
Non è dato sapere chi dei tre Magistrati di Sorveglianza – peraltro tutte donne – sia stato minacciato pesantemente dal catanese Matteo Antonio Gianino. Onore al Magistrato minacciato dal catanese in quanto non si è lasciato intimidire e ha firmato il decreto di carcerazione contro Matteo Antonio Gianino, grazie al quale gli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Augusta lo hanno arrestato e rinchiuso nella Casa di Reclusione di Brucoli.

CONDIVIDI