Arrestato per espiare condanna di 4 anni, per due rapine effettuate a Carlentini e Francofonte

Lentini. I Carabinieri della Stazione di Lentini hanno tratto in arresto, in attuazione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica aretusea, il pregiudicato Davide Gaetano Furnò, 26 anni, del luogo, riconosciuto colpevole di due rapine a mano armata commesse in data 13 ottobre 2018 in altrettanti esercizi commerciali di Carlentini e Francofonte, a distanza di pochi minuti l’una dall’altra.
L’uomo, che in quel periodo faceva parte di una banda di rapinatori molto attiva nella zona e che perpetrava numerose rapine e furti anche con la cosiddetta tecnica della “spaccata”, venne sottoposto a fermo di polizia giudiziaria dai militari dell’Arma subito dopo aver commesso le due rapine in questione in due distinti supermercati di Carlentini e Francofonte. Nell’occasione venne trovato in possesso della refurtiva e delle armi utilizzate per commettere i reati e furono repertate tracce tramite le quali, grazie anche all’ausilio del R.I.S. dei Carabinieri di Messina, vennero individuati anche i correi.
L’attività dei militari successiva alla cattura del Furnò permise di disarticolare tutto la banda.
Per lui ieri si sono aperte le porte del carcere di Brucoli, essendo divenuta esecutiva la sentenza emessa il 24 settembre 2019 dal Tribunale di Siracusa, che lo ha condannato a 4 anni di reclusione ed alla multa di 2.000 euro, nonché all’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici.

CONDIVIDI