La Polizia denuncia una 21enne che tentava di rubare generi alimentari del costo di 60 euro

Siracusa. Nell’ambito dei routinari servizi sul territorio, volti principalmente a prevenire fenomeni di criminalità diffusa che, più di tutti, ingenerano in seno all’opinione pubblica una percezione di insicurezza, sono state controllati numerose persone e mezzi, soprattutto in quegli ambiti territoriali notoriamente più a rischio, consentendo di identificare e denunciare alla Autorità Giudiziaria soggetti che, a vario titolo, sono responsabili di violazioni di legge di varia natura.
Al riguardo, sono stati deferiti alla Procura un soggetto di 33 anni, per il reato di evasione dagli arresti domiciliari ed un altro, di 37 anni, per inosservanza agli obblighi derivanti dagli arresti domiciliari cui è sottoposto, mentre un uomo di 33 anni è stato segnalato alla competente Autorità Amministrativa per possesso di modica quantità di sostanza stupefacente.
Inoltre, un uomo, di 77 anni di origine marocchina, è stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere, poiché trovato in possesso di un coltellino di genere vietato e un altro individuo, sorpreso mentre era intento a dare fuoco ad un cumulo di rifiuti, in pieno centro abitato, è stato denunciato per tale reato.
Quest’ultimo, in evidente stato di alterazione psichica, è stato affidato a personale sanitario per le cure del caso.
Infine, gli agenti sono intervenuti in un supermercato e hanno bloccato una donna di 21 anni che tentava di impossessarsi di generi alimentari per un valore di circa 60 euro. La merce è stata restituita e la donna, di origine rumena, è stata denunciata per il reato di tentato furto.

CONDIVIDI