Il Gup infligge 4 anni e 8 mesi a testa a Campailla e De Angelis, 4 anni e due mesi a Gagliano

Siracusa. Il Giudice dell’udienza preliminare Andrea Migneco ha poronunciato la sentenza contro tre spacciatori di droga arrestati dai Carabinieri del Comando provinciale di Viale Tica il 4 settembre dello scorso anno all’interno di un immobile di Via Immordini. Il Gup ha riconosciuto colpevoli di detenzione di 139 dosi di “marijuana” per un totale di 125 grammi, 14 dosi di hashish per un totale di 25 grammi e 132 dosi di cocaina per un totale di 38 grammi Enrico De Angelis, 27 anni, difeso dall’avvocato Giorgio D’Angelo, e gli ha inflitto la pena di quattro anni e otto mesi di reclusione; Francesco Campailla, 48 anni, difeso dall’avvocato Junio Celesti, e lo ha condannato alla pena di quattro anni e otto mesi di reclusione; e Alfio Gagliano, 22 anni, anche lui assistito dall’avvocato Junio Celesti, e gli ha inflitto quattro anni e due mesi di reclusione. I tre spacciatori di droga hanno confessato e si sono meritati le attenuanti generiche grazie alle quali hanno ottenuto uno sconto rispetto alle pene chieste dal Pubblico Ministero Marco Dragonetti. Il magistrato della Procura, infatti, a conclusione della requisitoria, ha chiesto la condanna dei tre spacciatori di sostanze stupefacenti, sollecitando per Alfio Gagliano la pena di sei anni di reclusione; per Francesco Campailla ed Enrico De Angelis la pena di sei anni e quattro mesi di recusione ciascuno.
I difensori, invece, si sono battuti per il minimo della pena e per il riconoscimento delle attenuanti generiche.
In separata sede, ovvero innanzi al Tribunale dei Minori, è stato processato un ragazzo che all’epoca dei fatti era minorenne ma che adesso ha compiuto 20 anni. Anche per lui è stata emessa sentenza di colpevolezza per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso con Enrico De Angelis, Francesco Campailla e Alfio Gagliano.

CONDIVIDI