Noto, sfiorata la tragedia a Cava Carosello: 58enne scivola e finisce in un gelido laghetto

Noto. Giovedì pomeriggio, quella che doveva essere una tranquilla escursione immersa nella natura, ha rischiato di trasformarsi in tragedia per due escursionisti catanesi.
I due uomini hanno scelto di affrontare i difficili sentieri della Cava Carosello di Noto.
Il percorso, decisamente affascinante dal punto di vista naturalistico, è però caratterizzato da stretti sentieri franosi attraversati da corsi d’acqua.
Durante la camminata, uno dei due, un uomo di 58 anni, ha messo un piede in fallo ed è scivolato per qualche metro fino a terminare la caduta in un gelido laghetto.
Immediatamente l’altro escursionista ha dato l’allarme al Numero Unico d’Emergenza che ha dirottato sul posto i Carabinieri ed i Vigili del Fuoco.
Questi ultimi, dotati di idonea attrezzatura e istruiti in tecniche di derivazione speleo- alpino- fluviale, hanno raggiunto l’uomo e lo hanno messo in sicurezza mentre le centrali operative di Carabinieri e Vigili del Fuoco inviavano le coordinate GPS ad un velivolo della guardia costiera che in pochi minuti ha raggiunto l’uomo, prelevandolo dall’alto con una lettiga assicurata al verricello, e lo ha condotto in una vicina radura.
Atterrato l’elicottero, l’uomo, in evidente ipotermia, è stato prelevato da personale del 118 e condotto all’ospedale G. Di Maria di Avola scortato dai Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Noto.
Le operazioni di soccorso hanno dovuto fare i conti anche con l’approssimarsi del tramonto. Con l’arrivo del buio infatti, sarebbe stato più difficile individuare e soccorrere il malcapitato.

CONDIVIDI