Condannato due giorni prima ad un anno per furto un ladro si fa beccare mentre ruba in un garage

Siracusa. E’ stato condannato a un anno di reclusione 48 ore fa per un furto in un locale a piano terra commesso due mesi addietro e Sebastiano Violante, 42 anni, assistito dall’avvocato Junio Celesti, era ritornato un uomo libero in quanto il Giudice Monocratico Antonella Coniglio gli aveva revocato anche l’obbligo di dimora. Ma, come si suol dire, il lupo perde il pelo e non il vizio e Sebastiano Violante si è fatto di nuovo beccare in flagranza di reato mentre compiva un furto in un garage. Ad arrestarlo sono stati gli agenti delle Volanti, che, però, per potergli serrare ai polsi e manette hanno dovuto sudare la classiche sette camicie. Il Violante, infatti, ha fatto resistenza all’arresto e ha pure aggredito i poliziotti procurando ad alcuni delle lesioni causate da graffi e pugni. Sebastiano Violante è stato, quindi, denunciato alla Procura della Repubblica per i reati di furto aggravato, resistenza, minaccia, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.
L’arresto del Violante è avvenuto intorno alle ore 12,50 circa di domenica. Gli agenti sono intervenuti per la segnalazione di un furto in un garage sito in via Nicastro. Giunti in via Sicilia gli agenti notavano un uomo, corrispondente alla descrizione fornita dalla sala operativa, che, alla vista delle volanti, fuggiva dirigendosi nelle campagne adiacenti la pista ciclabile abbandonando la refurtiva.
Gli agenti inseguivano a piedi il ladro che, una volta raggiunto, durante le fasi dell’arresto, minacciava ed oltraggiava gli operatori.
Dopo le formalità di rito, Violante è stato posto agli arresti domiciliari.
La refurtiva, che gli agenti sono riusciti a recuperare ripercorrendo il tragitto dell’inseguimento, è stata restituita al legittimo proprietario.
Questa mattina, a Palazzo di Giustizia, si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto innanzi al Giudice Monocratico Federica Piccione, che, condividendo la conforme richiesta avanzata dal Pubblico Ministero, ha disposto gli arresti domiciliari per Sebastiano Violante, assistito dall’avvocato Junio Celesti.

CONDIVIDI