Augusta, “Il paese senz’acqua da un anno”. Guido Mendola: “Non mi resta altro che maledirvi”

Augusta. Solo chi non prova l’esperienza, non si rende conto pienamente dell’estrema drammaticità, specie in un periodo torrido come questo, dei rubinetti asciutti dell’acqua corrente in casa, non avendo nemmeno la possibilità di approvvigionarsi di una scorta in tempo utile, né di poter attingere a pubbliche fontane, né di essere fornito da autobotti, a meno di non dover sborsare, nell’ultima evenienza, fior di quattrini. Giorni addietro, abbiamo dato risonanza a testimonianze su FB di cittadini stanchi e esasperati, ma quella che vi proponiamo oggi, di Guido Mendola (nella foto), pubblicata ieri su FB, è la più drammatica di tutte.
L’incipit, l’inizio, è da tragedia greca: “Ormai non mi resta che MALEDIRVI …..30 Luglio, temperature alle stelle, umidità a valori altissimi, afa da non credere e l’egr. sig. Sindaco neppure CI DEGNA di comunicarci la mancanza d’acqua!!!!!!!
Certo egr.sig. Sindaco Lei avrà pensato ma questi CITTADINI ormai si sono abituati alla mancanza d’acqua, che motivo ho di avvisarli? Perché perdere tempo con loro quando ho da pensare ai mille problemi che un egr. sig. Sindaco deve affrontare tutti i giorni?
Perché avvisarli tanto poi la risposta la daranno i miei FAN e sui social comincerà il solito rimbalzo di “colpa mia, no colpa tua …” quindi? Perché considerarvi cittadini se vi considererò tali il 4 ottobre? Perché, perché, perché…..
Dopo quasi un anno con questo problema ho finito le parole mi resta solo di pregare, pregare che Lei sparisca dal panorama politico augustano, pregare che capiti a Lei ciò che Lei sta facendo capitare a noi, pregare che si renda conto che il cittadino non può essere gestito con arroganza e superbia ma DEVE essere rispettato ( non solo in prossimità delle elezioni), pregare che un MIRACOLO faccia risolvere il problema dell’acqua, pregare e pregare e maledire il momento in cui Le sono state affidate le chiavi di questa città.
Io non faccio parte di chi l’ha votata ma certamente questi 5 anni (!) non mi hanno fatto cambiare idea.
Un ultimo pensiero ai “paladini dell’impossibile”: siete pietosi in certe difese !!!! Ora per favore se volete rispondete e commentate pure ma parlando solo di ACQUA e non di altro.
P.S.: grazie al fango che arriva ( quando arriva ) ho già cambiato : – lavatrice; – autoclave; – tubi e flessibili vari; – galleggiante cassetta water e so che il DANNO non finirà qui !!!!!
G.C.

CONDIVIDI