Pur trovandosi sottoposto ai domiciliari esce di casa per comprare le sigarette: assolto

Siracusa. Il Giudice Monocratico Liborio Mazziotta ha assolto Francesco Campailla, 48 anni, dal reato di evasione dagli arresti domiciliari in quanto ha ritenuto il fatto di lieve entità. Francesco Campailla, difeso dall’avvocato Junio Celesti, venne arrestato dai Carabinieri della Sezione Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa, il 19 agosto scorso perchè, al controllo, non venne trovato all’interno della propria abitazione.
Processato per direttissima il successivo 20 agosto, il Campailla si vide convalidare l’arresto dal Giudice Monocratico Liborio Mazziotta, che poi decise di non applicargli alcuna misura cautelare. Campailla, che si sottopose all’esame, ha dichiarato di essere uscito di casa per recarsi in una tabaccheria o presso un distributore automatico in quanto voleva comprare un pacchetto di sigarette. E ha spiegato che, avendo esaurito tutte le sigarette e non essendoci in casa altro familiare fumatore, ha deciso di uscire dalla propria abitazione solo per acquistare un nuovo pacchetto di “bionde”. Durante il percorso per fare rientro nella propria abitazione è stato fermato dai Carabinieri che già lo stavano cercando per non averlo trovato in casa al momento del controllo.
Per il Giudice Monocratico Liborio Mazziotta il reato di evasione dai domiciliari è sussistente ma deve intendersi di lieve entità e con questa motivazione ha deciso di assolvere Francesco Campailla.

CONDIVIDI