Già domiciliati in una comunità, 3 minori tentano furto in un bar di Via Crispi: arrestati dalla Volante

Siracusa. Poco dopo la mezzanotte, gli agenti delle Volanti sono intervenuti in via Francesco Crispi per il tentato furto presso un Bar. Gli operatori di Polizia individuavano tre giovani intenti a forzare la porta d’ingresso dell’esercizio commerciale. I tre ladri, alla vista della Polizia, lasciavano cadere a terra gli arnesi atti allo scasso e fuggivano, ma venivano immediatamente raggiunti e bloccati dagli agenti.
Condotti in Questura i tre, tutti minorenni e già domiciliati in comunità, venivano tratti in arresto per tentato furto aggravato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente per i minorenni, condotti presso il Centro di prima accoglienza di Catania. Uno dei tre baby ladri è stato anche denunciato per porto senza giustificato motivo di oggetti atti ad offendere.
Inoltre, gli agenti delle Volanti, impegnati nei predisposti servizi finalizzati al controllo delle norme anti covid, hanno sanzionato un minore per aver violato le citate normative. Nel prosieguo dei controlli anti assembramento, gli uomini delle Volanti sono intervenuti in Via Monsignor Carabelli per la presenza di un gruppo di cittadini extracomunitari. Due di questi sono stati accompagnati in Questura per ulteriori accertamenti all’esito dei quali si notificava ad un cittadino nigeriano l’ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale ed a un cittadino del Senegal l’invito a presentarsi presso l’Ufficio Immigrazione per regolarizzare la propria presenza nel territorio italiano.
Infine, gli agenti delle Volanti, nel corso del servizio di controllo del territorio hanno denunciato un giovane per evasione dai domiciliari ed un altro per guida senza patente.
Ad Augusta, gli Agenti del Commissariato di P.S. hanno denunciato due cittadini extracomunitari, rispettivamente di origine tunisina ed algerina, per aver violato un ordine dell’Autorità. I due, infatti, sono inosservanti all’invito di presentazione presso l’Ufficio Immigrazione della Questura.
Gli stessi venivano denunciati, altresì, per non aver esibito agli agenti i documenti e per essersi trattenuti nel territorio nazionale seppur privi del necessario permesso di soggiorno.

CONDIVIDI