Non sei abbonato

Caro lettore, non puoi leggere le notizie perché non possiedi un abbonamento attivo.

Attiva un abbonamento

Restano in carcere i due piromani di Noto che hanno incendiato una casa causando la morte di un innocente

CronacaRestano in carcere i due piromani di Noto che hanno incendiato una casa causando la morte di un innocente
Siracusa. Dopo otto ore di camera di consiglio il Giudice delle indagini preliminari Francesco Alligo ha convalidato il fermo disposto dal Pubblico Ministero Marco Dragonetti e ha applicato la misura della custodia in carcere ai piromani Salvatore Cannata e Marco Accarpio, rispettivamente di  25 e di 37 anni, ritenuti responsabili, in concorso, dei reati di incendio doloso e morte come conseguenza di altro delitto, poiché nella sera del 15 febbraio hanno incendiato un’abitazione sita a Noto, causando la morte di Vincenzo Blanco, 36 anni, inquilino della casa sita al primo piano rispetto a quella a pianterreno, data alle fiamme, occupata da suo fratello. L’udienza di convalida del fermo di indiziato di delitto, era iniziata alle ore...