Non sei abbonato

Caro lettore, non puoi leggere le notizie perché non possiedi un abbonamento attivo.

Attiva un abbonamento
mio capitano pubblcitià
mio capitano pubblcitià

Al processo d’appello contro la madre che per pochi spiccioli faceva prostituire i suoi 3 figli e per i due “orchi”, tra cui un Carabiniere, il PG ha chiesto condanne più miti

CronacaAl processo d’appello contro la madre che per pochi spiccioli faceva prostituire i suoi 3 figli e per i due “orchi”, tra cui un Carabiniere, il PG ha chiesto...
Catania. Concludendo la requisitoria il sostituto procuratore generale Andrea Ursino ha chiesto ai giudici della Corte d’Appello di rideterminare la pena alla madre di Francofonte, Sonia Fonte, riconosciuta colpevole di avere fatto prostituire per somme irrisorie (a volte 10 euro, in altre occasioni per 20 euro), i propri tre figlioletti. Per la donna Il sostituto procuratore generale Ursino ha chiesto alla Corte d’Appello di infliggerle la pena di 15 anni di reclusione. Anche per i due “orchi” che abusarono sessualmente dei tre figli di Sonia Fonte, il rappresentante della pubblica accusa ha chiesto di rideterminare la pena. Infatti, ha sollecitato la condanna a dieci anni di reclusione per il carabiniere Mario Schiavone,...