Non sei abbonato

Caro lettore, non puoi leggere le notizie perché non possiedi un abbonamento attivo.

Attiva un abbonamento

La studentessa Sofia Favaro della classe III sez. C del liceo scientifico “Filolao” di Crotone, racconta l’omicidio dell’agente penitenziario Nicandro Izzo avvenuto il 31 gennaio 1983 a Napoli

CronacaLa studentessa Sofia Favaro della classe III sez. C del liceo scientifico "Filolao" di Crotone, racconta l’omicidio dell’agente penitenziario Nicandro Izzo avvenuto il 31 gennaio 1983 a Napoli
Lucca. Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in occasione dell’assassinio del giovane militare Nicandro Izzo, avvenuto il 31 gennaio 1983 a Napoli, intende tenerne desta la memoria, attraverso un percorso didattico strutturato mediante la stesura di elaborati incentrati sulle vicende dei martiri della legalità, in modo da commemorare uomini e donne coraggiosi che si sono sacrificati in nome dell’onestà; l’alto e nobile esempio di dignità e coscienza civica di costoro deve diventare un punto di incontro tra generazioni e un puntello su cui edificare una società migliore. La studentessa Sofia Favaro della classe III sez. C del liceo scientifico “Filolao” di Crotone, racconta la tragica...