Non sei abbonato

Caro lettore, non puoi leggere le notizie perché non possiedi un abbonamento attivo.

Attiva un abbonamento

La protesta dei poliziotti Iacono e Salemi, non si collegheranno in videoconferenza per non sentire le dichiarazioni dei pentiti Paolo Giaquinta e Franco Satornino, entrambi ex usurai

CronacaLa protesta dei poliziotti Iacono e Salemi, non si collegheranno in videoconferenza per non sentire le dichiarazioni dei pentiti Paolo Giaquinta e Franco Satornino, entrambi ex usurai
Siracusa. Il processo contro i poliziotti Rosario Salemi e Giuseppe Iacono riprende domani, giovedì 8 febbraio, ma, secondo fonti molto attendibili, all’udienza non parteciperanno i due ex agenti della Squadra Antidroga della Squadra Mobile di Siracusa perché ritengono offensivo sentirsi muovere dei rilievi critici da due ex strozzini oggi divenuti collaboratori di giustizia. Per domani, infatti, i Pubblici Ministeri Alessandro Sorrentino e Stefano Priolo hanno chiamato a deporre i pentiti Paolo Giaquinta e Francesco Satornino. “Ma che cosa possono sapere di noi due questi soggetti con i quali non abbiamo avuti mai rapporti?” Si chiedono Giuseppe Iacono e Rosario Salemi. Che, non volendo sentire le voci dei due collaboratori...