Non sei abbonato

Caro lettore, non puoi leggere le notizie perché non possiedi un abbonamento attivo.

Attiva un abbonamento

Il 18 marzo 1990 fu rapito il dodicenne Michele Arcangelo Tripodi a Gioia Tauro, a distanza di sette anni fu rinvenuto il corpo grazie alle dichiarazioni di un pentito. Una studentessa del Liceo scientifico Filolao di Crotone rievoca la storia di mafia

CronacaIl 18 marzo 1990 fu rapito il dodicenne Michele Arcangelo Tripodi a Gioia Tauro, a distanza di sette anni fu rinvenuto il corpo grazie alle dichiarazioni di un pentito....
Lucca. Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in occasione del 18 marzo, ricorrenza in cui è stato rapito nel 1990 a Gioia Tauro in provincia di Reggio Calabria il dodicenne Michele Arcangelo Tripodi intende ricostruirne la storia attraverso l’elaborato di Ilaria Perri della classe III sez. G del liceo scientifico Filolao di Crotone. “Vostro figlio è stato rapito, procuratevi i soldi e che siano tanti” questa è stata l’unica frase pronunciata dal rapinatore di Michele Arcangelo Tripodi per avvertire la madre, Maria Montagna Gangemini. Una chiamata in un primo percepita come uno scherzo che però successivamente si rivelò un incubo. Michele Tripodi nella sua totale innocenza di 12 enne è...