Non sei abbonato

Caro lettore, non puoi leggere le notizie perché non possiedi un abbonamento attivo.

Attiva un abbonamento
mio capitano pubblcitià
mio capitano pubblcitià

Scrisse un post ritenuto minaccioso dal giornalista Paolo Borrometi, ma il Giudice monocratico Occhipinti ha assolto l’impresario di pompe funebri di Comiso Angelo Cutello perché il fatto non costituisce reato

CronacaScrisse un post ritenuto minaccioso dal giornalista Paolo Borrometi, ma il Giudice monocratico Occhipinti ha assolto l’impresario di pompe funebri di Comiso Angelo Cutello perché il fatto non costituisce...
Ragusa. È uscita ieri la sentenza del Giudice monocratico Dottoressa Occhipinti nei confronti dell’impresario di pompe funebri di Comiso Angelo Maurizio Cutello che rispondeva di minacce ai danni del giornalista Paolo Borrometi che lo aveva querelato. Il Pubblico Ministero di udienza, a conclusione della requisitoria, ha chiesto la condanna del Cutello a 8 mesi di reclusione. Il Giudice monocratico Occhipinti ha assolto il Cutello perché il fatto non costituisce reato . La vicenda processuale trae spunto da una querela presentata dal noto giornalista antimafia Borrometi contro il Cutello “reo” di avere scritto un post da lui ritenuto minaccioso. In quel post il Cutello scrisse: “lo st… ogni tanto viene a galla”. Il Giudice...